Automotive - First Tier Supplier

Automotive


Il mondo automotive è stato quello che ha subito un maggior impatto da parte della globalizzazione: l’interazione tra la produzione e le forniture è aumentata esponenzialmente, considerando anche distanze di trasporto molto significative. La diminuzione dei margini ed un mercato sempre più globale hanno spinto il settore automotive ad operare in maniera preponderante sul controllo delle dispersioni e sul recupero di efficienza.

Il processo chiave dei sistemi competitivi che operano nell’automotive è sicuramente la pianificazione centralizzata, che deve tenere conto di qualsiasi perturbazione a livello locale e a livello di forniture. L’estrema volatilità della domanda nelle diverse aree aumenta la complessità nell’attività di stima della capacità produttiva. Le due modalità tipiche di gestione del mondo automotive, primo impianto (OEM) e ricambistica (after-market) spesso impattano sulle stesse organizzazioni, rendendo indispensabile l’automazione differenziata della pianificazione strategica, tattica ed operativa

La visibilità sulle consegne da parte dei fornitori è un altro tema fondamentale per il supporto alla pianificazione.


Caso Studio

Un cliente del settore Automotive ha intrapreso e concluso con successo un progetto di pianificazione e schedulazione a capacità finita. Accanto al business di primo impianto (OEM), l’azienda opera anche nel settore after-market, dovendo quindi gestire una domanda estremamente polverizzata e diversamente organizzata.

Il livello di servizio che si deve garantire alle due tipologie di business è di diversa natura, ma sempre e comunque molto restrittivo e critico (non servire il primo impianto comporta penali, mentre non essere in tempo sullo scaffale del ricambista significa vendita persa).

L’azienda, in seguito, ha intrapreso un secondo progetto per la gestione dei fabbisogni e la generazione del Master Production Schedule. La ricezione ordini (OEM) da parte delle grandi aziende automobilistiche molto spesso avviene in modalità EDI, mentre lato materiali c’è un significativo coinvolgimento di fornitori esterni. L’azienda prevede una pianificazione centralizzata e collaborativa, con generazione dei piani di dettaglio per singolo stabilimento. La produzione copre attività di lavorazione meccanica, stampaggio ad iniezione ed assemblaggio.

L’implementazione della soluzione tecnologica è stata attuata in due diversi periodi, mentre il roll-out sulle filiali è ancora in atto. Il progetto di pianificazione a medio termine ha ottenuto i seguenti benefici:

  • Aumento del Livello di Servizio dall’85% al 92%
  • Miglioramento della qualità, frequenza e orizzonte di pianificazione degli ordini
  • Minor impatto sulla gestione dei fornitori, in termini di visite ispettive e migliori valutazioni
  • Migliore integrazione tra le funzioni aziendali.



Stai cercando una soluzione scalabile e flessibile per competere al meglio? CONTATTACI